Elezioni politiche 2018

Forse non ci siamo capiti

A distanza di poche ore dal mio ultimo articolo, torno sulla questione dell’attuale crisi istituzionale per meglio definire un assunto che vorrei fosse lapalissiano. A quanto pare, però, il senso comune è talmente schiavo delle categorie in cui il populismo segmenta la società (popolo contro élite) che risulta necessario scandire a chiare lettere una verità …

Forse non ci siamo capiti LEGGI TUTTO

Sergio Mattarella durante la crisi di Governo

Io sto con Mattarella

Riassunto delle puntate precedenti. Due forze politiche che si autorappresentano come anti-sistema conseguono un risultato straordinario alle elezioni. Non la maggioranza necessaria a formare un governo. Così, dopo 60 giorni di veti incrociati, incontri notturni, proclami, conferme e smentite in favor di camera, i due rispettivi leader si siedono intorno a un tavolo per dare …

Io sto con Mattarella LEGGI TUTTO

Il contratto (parte II)

Del famigerato contratto di governo ne ho già scritto. Ci ritorno ora, a breve distanza dalla presentazione della sua versione definitiva, per aggiungere alle obiezioni di metodo quelle di merito. Mi asterrò da valutazioni sui singoli provvedimenti: ce ne sono in abbondanza sui giornali, e di più puntuali di quelle che saprei fornire io. Il …

Il contratto (parte II) LEGGI TUTTO

Alessandro Di Battista

E adesso chi glielo spiega?

E adesso ad Alessandro Di Battista chi glielo spiega? Chi glielo spiega che il «male assoluto», il «principe dell’illegalità», uno «che in un Paese normale sarebbe in galera» è quello che consentirà al «fratello» Luigi Di Maio di fare un governo con Salvini? Salvini il «ladro», quello che al Colle «sembrava Dudù» e contro cui …

E adesso chi glielo spiega? LEGGI TUTTO

Luigi di Maio e Giacinto della Cananea

Il contratto

Un po’ di tempo fa ho scritto un articolo sulla “fine della politica”. Il pezzo era forse pretenzioso nella lapidarietà del suo assunto; sicuramente peccava di ingenuità. Il tramonto della politica, intesa come pratica volta a stimolare, nella società, il dibattito e l’elaborazione di un’alternativa radicale agli attuali assetti istituzionali ed economici, dominati dalla tirannia …

Il contratto LEGGI TUTTO

Gli irresponsabili

Sul futuro di questo paese grava un macigno. Talmente grosso che nessuno sembra notarlo. È una patologia endemica, il tratto precipuo dell’arcitaliano, di cui abbiamo avuto una rappresentazione plastica nel corso dell’ultima campagna elettorale e delle settimane immediatamente successive. Ripercorriamole da un’angolazione privilegiata, quella dei vincitori. Una forza che definisce se stessa come “movimento” e …

Gli irresponsabili LEGGI TUTTO