Libri

Adolfo Bioy Casares ritratto da Sara Facio

Il Noumeno

A nessuno tocca in sorte il privilegio di scegliere che vita vivere. Ma se così un giorno potesse essere, io vorrei rinascere racconto di Adolfo Bioy Casares. Possiederei tutte le qualità che un uomo può desiderare: bellezza, intelligenza, ironia, una certa raffinata ambiguità, intesa come stratificazione d’intenzioni, sentimenti, ambizioni, dunque la complessità, offerta all’altrui ammirazione …

Il Noumeno LEGGI TUTTO

Donald Trump

Inganno

Un grande paese ostaggio di un pazzoide e della sua strampalata gang. Gli USA di Trump somigliano a una distopia, il luogo del caos e della psicosi piuttosto che la patria del “law and order” di cui pure il Presidente, negli ultimi tempi, si è riempito la bocca. Con punte di grottesco, ma guai a …

Inganno LEGGI TUTTO

Giuseppe Conte presenta in conferenza stampa il dpcm con le norme anti-covid

Stasiland

I sondaggi dicono che Giorgia Meloni contende a Matteo Salvini la leadership della coalizione di centrodestra (ammesso che un’armata Brancaleone possa essere definita “coalizione”). Ma se i suffragi ipotetici l’attestano ancora al secondo posto, non così il computo delle sciocchezze quotidiane via social, campo nel quale la Giorgia nazionale è almeno testa a testa col …

Stasiland LEGGI TUTTO

Diario di Hiroshima

I paragoni tra l’emergenza prodotta dal coronavirus e la guerra si sprecano. I medici sono “in prima linea”, gli ospedali “una trincea”, i presidi sanitari “munizioni”. Da più parti si preannuncia che quella che seguirà alla crisi sarà una “economia di guerra”. Ma una pandemia può paragonarsi a una guerra? Ovviamente no. La guerra è …

Diario di Hiroshima LEGGI TUTTO

La società signorile di massa

Questo paese ha già dato il meglio di sé? Il vizio di molte epoche è quello di considerarsi decadenti rispetto a un glorioso e spesso mitico passato. Lo ravvisava magnificamente Ortega y Gassett quando disquisiva sulla “pienezza dei tempi”. Per il grande spagnolo, la tendenza all’autocommiserazione spesso oscura il dato di una società ricca di …

La società signorile di massa LEGGI TUTTO

Il dio che è fallito

Militanza, dice la Treccani, è “il partecipare in modo attivo e impegnato a un’organizzazione, un partito, un movimento e sim., svolgendo per essi una concreta opera di lotta e di propaganda”. La radice del termine è la stessa di militare; all’infuori del significato letterale, militanza sembra dunque una di quelle parole-destino, che contengono il cosa …

Il dio che è fallito LEGGI TUTTO

I demoni di Salvini

Ora che le elezioni in Emilia Romagna incombono, e con esse il rischio che collassi la fragilissima maggioranza guidata dal Conte 2 (il sequel demo-progressista dell’orgoglioso avvocato del popolo), può essere utile ripercorrere la storia politica di quello che i sondaggi indicano come il cavallo vincente, Matteo Salvini, e del suo partito. Viene in soccorso …

I demoni di Salvini LEGGI TUTTO

La gelosia

Corsi e ricorsi di una storia. Anzi, nel caso de La gelosia, di Alain Robbe-Grillet, soprattutto ricorsi. La ricorsività, in letteratura, è lo strumento prediletto dell’ossessione, e l’ossessione, in un uomo, è sempre ossessione erotica (desiderio di possesso totale dell’Oggetto). Lo testimonia un altro grande romanzo, L’odore del sangue, rampicante letterario attecchito in un terreno …

La gelosia LEGGI TUTTO

Ivan aivazovsky

Homo sum

L’analogia è uno strumento imperfetto ma potente. La dimensione pratica della nostra esistenza la rende inevitabile: per orientarci nel mondo instauriamo paragoni, confronti, stabiliamo punti di contatto con l’esperienza già accumulata. Talvolta il gioco porta a sopravvalutare le somiglianze, disorientandoci definitivamente; talaltra, si rivela utile per rintracciare continuità che permettono di sbilanciarsi in previsioni e …

Homo sum LEGGI TUTTO

“Cime tempestose” di Emily Brontë (la verità o-scena)

Il nostro mondo (la nostra esperienza del mondo) è fatta di approssimazioni. Identità, confini, Bene e Male. Sono approssimazioni dall’innegabile valore pratico, assolvono egregiamente il compito – evoluzionisticamente cruciale – di ridurre la complessità. La possibilità di tracciarne una fenomenologia non equivale a postularne la necessità. Vivere, insomma, presuppone una certa dose d’inganno. È paragonabile …

“Cime tempestose” di Emily Brontë (la verità o-scena) LEGGI TUTTO